Movimento Operaio

La pagina di Antonio Moscato

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Newsletter dicembre 2012

E-mail Stampa PDF

Newsletter dicembre 2012

Articoli inseriti in novembre

Gli articoli sono inseriti in ordine cronologico, partendo dai più recenti.

  • Romero: bilancio dello sciopero europeo Un ampio articolo di Miguel Romero, analizza successi e limiti delle mobilitazioni spagnole, e propone una riflessione sullo sciopero "europeo" del 14N in altri paesi.
  • Il quadro politico greco L'ultima parte di un saggio importante di Charles André Udry sulla situazione greca e sul suo significato per l'Europa.
  • In Val di Susa (*) Allarme per gli arresti immotivati, che hanno una funzione prevalentemente intimidatoria. Un articolo di Davide Falcioni
  • Mazzeo: con Israele un accordo scellerato Un articolo di Antonio Mazzeo sui molteplici accordi di collaborazione militare con Israele, solo apparentemente contraddetti dal voto italiano all'ONU per la ammissione simbolica della Palestina come Stato osservatore.
  • Taranto:polemica sugli obiettivi Un dibattito tra Sinistra Critica e Legambiente sugli obiettivi per affrontare la crisi dell'ILVA
  • Taranto, al di là del paradosso Un resoconto di Francesco (Ciccio) Maresca sulla fase più recente della crisi dell'ILVA
  • Cremaschi: produttività, un imbroglio reazionario Un articolo di Giorgio Cremaschi sull'ultimo accordo sulla produttività firmato da CISL e UIL.
  • Nachira: Riflessioni su Gaza Cinzia Nachira ricostruisce molti aspetti e retroscena dell'aggressione israeliana a Gaza
  • Come si diventa faraone Una noterella ironica sullo zelo nel presentare Morsi come il nuovo faraone, da parte di giornalisti che accettano atteggiamenti analoghi in tutti gli Stati dell'area. Lo scopo non è difendere Morsi, ma cogliere che tanta ostilità è legata al suo ruolo in parte positivo in favore di Gaza.
  • Esperimento greco La prima parte dell'analisi di Charles-André Udry sulla Grecia
  • Grecia: debito e armi Riccardo Celi ricostruisce i motivi che hanno portato la Grecia sull’orlo del collasso economico, tra essi ci sono anche i costi astronomici per rinnovare e mantenere il suo strumento militare. 
  • Katz: Cristinismo, progresismo y cacerolazos Claudio Katz analizza contraddizioni e risultati di un decennio di kirchnerismo. In lingua originale, su Actualidad latinoamericana.
  • Un accordo indecente Un'analisi accurata dell'accordo sulla produttività, fatta da Sergio Casanova
  • C. Nachira: Nel baratro Una recensione di Cinzia Nachira, apparsa su Nena News, sul libro di Michele Giorgio Nel baratro  pubblicato da Alegre
  • I rospi della CGIL Una nota contro la sistematica demonizzazione della CGIL, "colpevole" una volta tanto di aver fatto una cosa buona, non firmando insieme ai sindacati filopadronali.
  • Cannoni e affari in Colombia Un articolo di Antonio Mazzeo riprende e sviluppa le notizie già anticipate  nell’articolo Collaborazioni criminali sui rapporti economici e militari tra Italia e Colombia
  • Verità di Stato La Cancellieri sta annunciando “nuove misure” per fronteggiare i violenti. In realtà servono solo a colpire, anche lontano dalla scena del presunto “delitto” (come il tentativo di manifestare sotto i palazzi del potere) non i poliziotti violenti, ma le loro vittime. E non è affatto una novità: faccio una panoramica sul vecchio vizio della repressione faziosa
  • I confini di Israele Piero Maestri risponde a una polemica sulle cartine che presentano le varie tappe dell'espansione colonale sionista in Palestina dimostrando, dati alla mano, la loro fondatezza.
  • Prima della tregua Samera Esmeir analizza, prima della tregua, il contesto del conflitto di Gaza e gli "esperimenti coloniali" tentati in quel paese.
  • Ken Loach, esempio di coerenza Il grande regista Ken Loach rifiuta di partecipare al festival del cinema di Torino, in segno di solidarietà con i lavoratori precari minacciati di licenziamento. Molti miserabili ex compagni si affannano a criticarlo: doveva andare, intascare il premio e magari farci l'elemosina ai lavoratori... Bella coerenza!
  • Un dibattito per cambiare Un appello della zona Piceno-Marche sud, in appoggio al testo nazionale "Cambiare si può"
  • Salingue: la logica di Israele Un'intervista a Julien Salingue rilasciata mentre si stava trattando per la tregua, analizza le ragioni che hanno spinto i dirigenti di Israele a questa ennesima prova di forza.
  • Vergogna! Odifreddi censurato in difesa di Israele Un commento indignato alla censura inflitta da Reepubblica al grande matematico Odifreddi per aver fatto un po' di conti sul numero di vittime palestinesi e israeliane, contestando l'argomento sionista sulla "sicurezza minacciata"
  • Noam Chomsky a Gaza Una cronaca di un recente viaggio di Noam Chomsky a Gaza. Anche il grande linguista di origine ebraica finisce per esser bollato  dai sionisti come "antisemita (e quindi non ascoltato).
  • Viale: Monti come Marchionne Un articolo di Guido Viale mette a confronto la logica del presidente Monti con quella di Sergio Marchionne. Una nota introduttiva sottoliena le ambiguità di ampi settori della sinistra, compresa la FIOM.
  • Maestri: basta con l'ipocrisia Piero Maestri, portavoce di Sinistra Critica, fa un appassionato appello all'impegno militante in difesa di Gaza
  • Gaza, come rispondere alla propaganda israeliana  Un efficace articolo di Céline Lebrun dell’UJFP [Union juive française pour la paix – Unione ebraica francese per la pace] risponde punto per punto alla propaganda israeliana.
  • Sciopero europeo, governo cileno Checchino Antonini commenta gli scontri del 14 novembre. Con una nota mia di aggiornamento
  • Gresh: assassinii e disinformazione  Alain Gresh esamina la  strategia israeliana di assassinii mirati e la campagna di stampa che li permette
  • Mazzeo: Di Paola e la guerra  Efficace ritratto del ministro della guerra Giampaolo di Paola tracciato da Antonio Mazzeo.
  • Professori contro i professori al governo  Francesco Locantore spiega le ragioni dell'opposizione di tanti professori, che insieme ai loro studenti contestano i "professori" che sono al governo
  • Maestri: La Siria e il movimento pacifista  Un appello di Piero Maestri per la Siria, con una polemica nei confronti di quei settori del movimento pacifista troppo indulgenti nei confronti del regime di Assad
  • Con Gaza Il primo appello per la solidarietà a Gaza.
  • Fermarci è impossibile! Un testo tratto dal sito dei collettivi universitari, Atenei in Rivolta, subito dopo la manifestazione del 14N e le cariche di polizia.
  • Obama e i salariati Un articolo ripreso dal sito www.socialist Worker.org fa un bilancio critico dei quattro anni di presidenza Obama.
  • Chi è estraneo? Sergio Bellavita, a nome della Rete28Aprile, prende posizione contro la repressione e l'ambigua dissociazione della maggioranza della CGIL. Con una mia nota integrativa.
  • Cina, il lato oscuro del miracolo economico BBC Word ha intervistato Hsiao-Hung Pai, autore di Scattered Sands(con Greg Benton, pubblicato nell’agosto 2012) e di Chinese Whispers(2008), due studi fondamentali sul fenomeno  migratorio cinese.
  • Cuba – Il Partito unico è l’ostacolo principale Samuel Farber, un militante comunista nato e cresciuto a Cuba, discute francamente sulla pericolosità del sistema a partito unico. Pubblicato su un sito cubano, rompe un tabu
  • Quel che resta del Social forum Piero Maestri descrive il dibattito nel seminario di Firenze, e riflette su cosa è rimasto del Social Forum
  • Samary: Il Forum sociale dei Balcani Un po' meglio sembrerebbe  la sitauzione nei Balcani, dove Cathérine Samary ha incontrato diverse piccole forze di sinistra, che hanno trovato un canale di discussione comune.
  • Recuerdo de Marulanda Una bella intervista alla vedova del leader delle FARC Marulanda, fa capire molte cose sul ruolo delle donne nella guerriglia. In spagnolo
  • L’armata di Grillo Una mia recensione al libro di Matteo Pucciarelli apparso presso le edizioni Alegre
  • Una proposta per la discussione  La proposta di Sinistra Critica per una discussione aperta nella sinistra, sui compiti di medio e lungo periodo, ma anche sulla scadenza elettorale.
  • Collaborazioni criminali  Un articolo di Antonio Mazzeo sulla collaborazione militare italiana con Israele, integrata da una mia nota sull'analogo rapporto con la Colombia
  • Dove va la Cina? Un bel dossier sulla Cina, curato da Angela Pascucci per il Manifesto
  • Mometti: ma Obama è più debole Felice Mometti osserva che il candidato democratico vince ma è cresciuta la disillusione e ora per il presidente Usa si annuncia una strada di coabitazione con la maggioranza repubblicana
  • Una novità importante sul sito Un breve articolo per segnalare un testo importante per la formazione, inserito nella seconda parte del sito: Sabado - Introduzione all'Estremismo di Lenin
  • Autocritica A breve distanza di tempo dal mio commento troppo diffidente all'appello "Cambiare si può", una mia rettifica stimolata da una lettera di critica da parte di un giovane compagno (pubblicata insieme alla mia "autocritica")
  • Appelli elettorali: alternativi? Il testo dell'appello "Cambiare si può", con un mio preambolo forse troppo scettico sul programma, e sulle possibili alleanze future.
  • Cannavò: Grillo e la sinistra Salvatore Cannavò traccia un quadro della situazione creatasi con i risultati delle elezioni in Sicilia, con un'astensione da record, e il M5S che diventa il primo partito.
  • Ma non è il Re sole Un proseguimento della polemica con Sergio Marchionne, che si crede il Re Sole e non lo è, e comincia a perdere consensi anche tra i suoi molti elogiatori del recente passato.
  • Il nostro impegno per la pace Il titolo è ironico, perché l'articolo descrive le molte proiezioni internazionali delle nostre Forze Armate.
  • Rappresaglia sotto il cielo grigio del Lingotto  Un articolo di Franco Turigliatto che traccia un ampio quadro della politica della FIAT di Marchionne, e non solo.
  • Troppi amici di Monti Una mia polemica  con Marchionne e la sua appassionata esaltazione di Mario Monti. Si lodano a vicenda: ed è logica tanta simpatia reciproca. L'uno e l'altro non accettano "lezioni di democrazia".
  • Tunisia come Ecuador? Una bella notizia, anche se non  ancora definitiva: la Tunisia ha cominciato a esaminare la questione del debito e ha chiesto aiuto all'Ecuador
  • Molti modi per morire a Taranto Un comunicato di Sinistra Critica di Taranto sulla morte di un giovane manovratore: all'ILVA non si muore solo di veleno, ma come sempre anche di incidenti sul lavoro.

 

Testi inseriti in novembre

Questo mese ce n'è solo uno, ma è molto importante:

 

 

 

You are here