Movimento Operaio

La pagina di Antonio Moscato

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

articolo vemodpreview

E-mail Stampa PDF

Newsletter giugno 2013

Articoli inseriti in maggio 2013

Un'integrazione alle precedenti analisi del voto, con un'attenzione particolare alle contraddizioni del M5S, che vanno seguite con attenzione e rispetto.

Un articolo di Andrea Martini apparso sul sito di Sinistra Critica analizza le grandi tendenze del voto amministrativo del 26/27 maggio.

Mentre stavo lavorando a un articolo più sistematico di analisi del voto, mi è giunto questo contributo di Sergio Casanova, che inserisco volentieri e mi risparmia metà del lavoro.

La traduzione dell'appello inquietante di Néstor Kohan, già pubblicato in lingua originale (e per questo meno letto di quanto meritasse).

Una efficace polemica di Mauro Zanetti contro la leggenda che attribuisce al signoraggio tutti i mali della società capitalista, Sono ben altri i canali con cui le banche si arricchiscono e nulla hanno a che vedere con lo stampare la carta moneta, un metodo vetusto di guadagnare che sta ai profitti delle banche di oggi come una lancia a un missile a testata nucleare.

Il programma del convegno delle lavoratrici e lavoratori LAVORO E NON LAVORO AL TEMPO DEL FISCAL COMPACT.

Nuove notizie sulle imprese dei marines nei cieli della Sicilia, in un articolo di Antonio Mazzeo.

Un primo commento a caldo sui risultati elettorali e un tentativo di interpretazione dell'insuccesso del M5S in questa tornata.

Ipocrisie e censure dei grandi quotidiani di disinformazione sul referendum di Bologna sul finanziamento della scuola privata.

Una breve nota sulle tendenze repressive in America Latina, ai margini dell'appello di Néstor Kohan pubblicato ieri.

Una nueva coordinación represiva en América Latina. Vuelve el Plan Cóndor? Un texto enviado por Néstor Kohan.

Guido Viale sul Manifesto traccia un'analisi bruciante della bancarotta del PD, e considera con simpatia il tentativo di Sandro Medici, un primo passo.

Un mio articolo sul Venezuela uscito sulla rivista Cassandra.

Ancora un commento severo di Sergio Bellavita al rassegnato rientro della FIOM nei ranghi della maggioranza Camusso.

Come è accaduto per gli F35, l’entusiasmo per le spese militari si scontra poi con la verifica che i nuovi sistemi di “difesa” (in realtà di “offesa”) sono costosissimi ma non sicuri. Dobbiamo invidiare la Germania della Merkel che, dopo averci buttato centinaia di milioni di euro, ferma gli eurodroni? Ancora una volta ci informa un puntuale articolo di Antonio Mazzeo.

Un commento alla scandalosa proposta di impedire al M5S di partecipare alle elezioni, con una riflessione aggiuntiva sulle contraddizioni di quel movimento, che l'attacco esterno impedisce probabilmente di chiarire.

Una divagazione sul mito del papa dei poveri, stimolata da un articolo di Vittorio Messori sul Corriere della sera.

Una panoramica del Movimento Cinque Stelle scritta da me per la rivista della Quarta Internazionale Inprecor. Un'occasione per discutere di un fenomeno che ha cambiato o in parte la scena politica italiana.

Un primo resoconto dell'assemblea di Bologna.

Considerazioni su un bel libro sui 2 marò, e su un saggio di Mini in Limes. Ci sono parecchie ottime ragioni non solo per respingere le spese militari, ma anche per tornare al buon vecchio antimilitarismo dell’inizio del Novecento…

Un contributo al dibattito nella CGIL sul voto di molti iscritti per il M5S.

Contro le incomprensioni del ruolo nefasto di Andreotti, prima di tutto uomo del Vaticano e dell'imperialismo italiano, a torto presentato come amico dei palestinesi. Con alcune considerazioni sul M5S che giustamente si dissocia dalle esaltazioni del Divo Giulio, ma si impegola nei giochi parlamentari...

Da un mio articolo scritto per un numero monografico sull’America Latina della rivista “Guerre e Pace” ho ricavato questo breve stralcio, che  presenta il documento Cuba soñada-Cuba posible-Cuba futura, che ho intanto inserito in originale tra i testi, all’interno del numero di Observatorio crítico desde Cuba del 20 marzo.

Un manifesto internazionale su: Che fare del debito e dell’Euro? Primi firmatari: Michel Husson(Francia), Daniel Albarracín, Nacho Álvarez, Bibiana Medialdea(Spagna) Francisco Louçã, Mariana Mortagua(Portogallo),Stavros Tombazos(Cipro)Giorgos Galanis, Özlem Onaran(Gran Bretagna),

Un corsivo sulle reticenze, amnesie e ipocrisie di Napolitano e Letta. Con una paio di proposte.

Franco Turigliatto fa un bilancio del difficile 1° maggio di quest'anno, tra protesta e retorica. Con un abbozzo di programma.

Un'intervista a un dirigente dei Sem Terra, e una panoramica sulle squadre della morte poliziesche che uccidono i senza casa: contraddizioni del Brasile progressista.

Beppe Grillo sui sindacati ancora una volta sbaglia tutto. Beppe Grillo avrebbe tante cose da dire contro i sindacati  ma quando spara mira male.  E se denuncia la disoccupazione giovanile o la diminuzione del traffico su autostrada, non dice però una sola parola sull’assenza totale di proposte per l’occupazione.

Giorgio Cremaschi denuncia la violenza della burocrazia delle tre confederazioni, che ha impedito perfino un solo intervento in disaccordo con le loro larghe intese...

Testi inseriti in maggio 2013

 

 



Tags: vemodpreview  

You are here