Movimento Operaio

La pagina di Antonio Moscato

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Attualità e Polemiche --> All'ordine del giorno... i commenti a caldo --> Elezioni spagnole | Una necessaria correzione

Elezioni spagnole | Una necessaria correzione

E-mail Stampa PDF

Nella fretta di concludere l’articolo sulle elezioni spagnole, sono incorso in una svista, scrivendo « Contrariamente alle prime notizie, infatti, la partecipazione degli elettori residenti in Spagna (esclusi dunque i residenti all’estero, non ancora conteggiati) è leggermente cresciuta».

Quel «leggermente cresciuta» si basava sui dati diffusi dal Ministerio del Interior nel suo sito, dove ancor oggi (28 giugno) si può vedere come l’astensione venga data al 30,16 %, a fronte di un 30,33 % nel 2015. La differenza, 0,17 %, è il mio «leggermente cresciuta» riferito alla partecipazione. In realtà, il dato del 30,16 del Ministerio è calcolato senza tener conto dei residenti all’estero, mentre quello relativo al 2015 del 30,33 li comprende. Quando anche i residenti all’estero verranno conteggiati, la percentuale della astensione per il 2016 crescerà sostanzialmente.

In sostanza, l’astensionismo in Spagna è aumentato. Resta presumibilmente corretta la valutazione secondo la quale, in linea generale, a minor astensionismo corrisponde una maggiore avanzata del PP. In altre parole, è aumentato l’astensionismo di sinistra, è diminuito quello di destra.

Cristiano Dan



You are here Attualità e Polemiche --> All'ordine del giorno... i commenti a caldo --> Elezioni spagnole | Una necessaria correzione