Movimento Operaio

La pagina di Antonio Moscato

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Il bunker di Francoforte

E-mail Stampa PDF

Il bunker di Francoforte

da Il megafonoquotidiano

Fermati molti attivisti italiani tra cui il portavoce di Sinistra Critica, Piero Maestri. La democrazia si ferma alle porte della Bce che non gradisce il dissenso

 

Sono più di settanta gli attivisti italiani arrestati nel corso della manifestazione che si sta tenendo a Francoforte. La capitale finanziaria d'Europa è totalmente militarizzata per fronteggiare la quattro giorni di mobilitazione contro la Bce e le politiche di austerity imposte dall'Unione europea. Tra di essi molti attivisti dei centri sociali e studenti di AteneinRivolta ma anche il portavoce di Sinistra Critica, Piero Maestri.
"Quello che sta avvenendo a Francoforte è una vera a propria sospensione della democrazia" dice il comunicato di Sinistra Critica, "e non ci sorprende che ciò avvenga proprio nel cuore della finanza europea che è di fatto la prima della responsabile, insieme ai governi nazionali, delle criminali politiche di austerità che si stanno attuando in tutta Europa".
"Proprio per questo - conclude l'organizzazione anticapitalista - ribadiamo la nostra volontà di manifestare di fronte alla BCE il nostro rifiuto al pagamento del debito oltre alla necessità del rilascio immediato di Piero cosi come di [email protected] gli altri attivisti fermati. Piero libero, [email protected] [email protected]!"

Aggiornamento al 18/5: rilasciati quasi tutti i fermati, compreso Piero Maestri, ma con l'intimazione di non avvicinarsi alla zona della BCE. Possibile seguire la manifestazione che prosegue oggi e domani, attraverso filmati e audio in diretta da Francoforte sul sito http://www.ateneinrivolta.org/