Movimento Operaio

La pagina di Antonio Moscato

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Attualità e Polemiche --> Ipocrisie e dimenticanze... --> ILVA: Tremendo attentato alla proprietà

ILVA: Tremendo attentato alla proprietà

E-mail Stampa PDF

All’ILVA un inaudito attacco alla santità della proprietà privata. Il governo ha deciso di commissionare l’azienda dei Riva, che non hanno ottemperato a tutte le ingiunzioni dei giudici, limitandosi a intascare gli utili portandoseli all’estero.

Il commissario designato per questa misura doveva essere nelle intenzioni dei bolscevichi Letta e Zanonato direttamente padron Riva, ma dato che è stanco e la nomina poteva suscitare qualche polemica, si è preferito designare l’amministratore delegato, che era stato scelto dallo stesso Riva, Enrico Bondi.

La durata di questa misura, che colpirà praticamente solo i giudici che hanno messo il naso dove non dovevano e hanno mancato di rispetto al padrone e al governo, sarà al massimo di tre anni. Al termine Riva riceverà l’azienda finalmente risanata, in gran parte con i soldi nostri, e comunque tenendo a bada giudici ed eventualmente sindacati resuscitati e/o comitati operai insoddisfatti. Un affare d’oro.

Berlusconi trova però la misura un pericoloso precedente per la proprietà privata, mentre Vendola la approva, salvo una riserva, sul piccolo particolare che il commissario è stato scelto proprio dal presunto commissariato…

Valeva la pena proprio di votare per il centrosinistra…

(a.m. 4/6/13)



Tags: ILVA  Taranto  Bondi  Letta  Zanonato  

You are here Attualità e Polemiche --> Ipocrisie e dimenticanze... --> ILVA: Tremendo attentato alla proprietà